Ibernare il PC: Economia Energetica con le Semplici Mosse Giuste

Il processo di ibernazione del PC, detta anche Sospensione del Sistema, è un ottimo modo per ottimizzare la durata della batteria e conservare l’energia mentre si lascia temporaneamente l’attività in sospeso. In questo modo i dati relativi a lavori, download o programmi utilizzati vengono conservati in memoria, consentendo, al riavvio, di ricominciare da dove si era interrotto.

Cos’è l’Ibernazione?

L’ibernazione del PC è un modo di mettere in stand-by il computer: a differenza dello spegnimento, il sistema non viene chiuso ma i suoi processi vengono messi in pausa. Si tratta, dunque, di uno stato di conservazione, in cui le parti del computer conservano una copia dei fili aperti, nella RAM o detta memoria volatile, e quelli chiusi, nella cache. In questo modo, ovvero senza alcun rischio di perdita di dati, si da modo al computer di rimuovere qualunque lavoro attivo, consentendo al contempo un’avvio più veloce.

Vantaggi dell’Ibernazione

Avviare ogni giorno il PC, invece che generalmente 3 volte alla settimana, utilizzando lo stato di ibernazione, porta ad alcuni vantaggi:

  • Maggiore durata della batteria: sospendo il sistema senza perdere dati e quindi evitando di doverlo riavviare;
  • Migliora prestazioni e velocità del PC: non è necessario caricare tutti i programmi da capo quando si riaccende il computer.
  • Risparmio energetico: il risparmio energetico è importante, perché, soprattutto nel caso di versioni portatili, si ha minore spreco di energia.
  • Immagazzina i dati: la memoria volatile, RAM, preserva i dati aperti con cui si sta lavorando.

Come si Iberna un PC?

Per ibernare un computer, la prima cosa da fare è assicurarsi che entrambe le impostazioni, “Sospendi” e “Ibernazione”, siano abilitate all’interno del Pannello di controllo “Risparmio energia”. Dopo aver effettuato questa operazione, potrai ibernare il tuo computer utilizzando uno dei metodi seguenti:

  • Utilizzo della voce Sospendi nel menu Start – Se desideri ibernare rapidamente il tuo PC, vai al menu Start e clicca sul pulsante in basso a destra che dice “Sospendi” per ibernare il computer.
  • Utilizzo del collegamento Ibernazione dal menu Start – Vai al menu Start e clicca su questa voce per entrare nella schermata per l’ibernazione, poi premi “Ibernazione”.
  • Utilizzo del pulsante di alimentazione del PC – Un altro modo per effettuare la Sospensione del Sistema consiste nell’utilizzo del tasto di alimentazione del PC. Su alcuni PC si può premere il pulsante di accensione per ibernare il computer.

Utilizzare l’Ibernazione con Windows 10

Con Windows 10, puoi sia impostare manualmente la funzione di ibernazione che usare una funzionalità denominata “Riposo” che è abilitata di default. Usando la funzione di Riposo, il sistema entra automaticamente in Riposo dopo un periodo di inattività predefinito.

Per configurare manualmente l’ibernazione, vai al Pannello di controllo – Risparmio energia. Seleziona il profilo d’uso corretto (ad esempio, per le impostazioni più severe, scegli “Potenza”) e quindi modifica l’impostazione di sospensione, selezionando l’opzione “Ibernazione”. Fai clic su “Salva” se vuoi applicare le impostazioni desiderate.

Cosa succede alla RAM in Ibernazione?

Quando il computer entra in stato di ibernazione, i dati attivi vengono memorizzati nella RAM in una porzione di memoria volatile. Quando il computer è in uno stato di ibernazione profonda, però, la RAM non viene utilizzata, in quanto è stata disattivata. L’unico modo possibile per riattivare la RAM è quello di riavviare il computer. Quindi, quando si riaccende il computer, la RAM torna allo stato attivo e tutti i dati memorizzati vengono ricaricati.

In conclusione

L’ibernazione del PC è un ottimo modo per ottimizzare la durata della batteria e risparmiare energia, poiché i dati attivi vengono conservati in memoria, consentendo di riprendere laddove si era interrotto.

Usando la funzione di Riposo di Windows 10, il sistema entra automaticamente in Riposo dopo un periodo di inattività prestabilito. È inoltre possibile configurare manualmente l’ibernazione andando al Pannello di controllo – Risparmio energia e facendo clic su “Ibernazione” e, successivamente, su “Salva”.

Quando il computer è in uno stato di ibernazione profonda, la RAM non viene utilizzata. Se si desidera riavviare il PC, è necessario riattivare la RAM premendo il pulsante di accensione.